Uno dei parassiti più frequenti durante la coltivazione della marijuana , sia nelle coltivazioni al coperto o all'aperto , è noto come il ragno rosso . 

È un acaro piccolo che può ridurre notevolmente la produzione e il raccolto finale delle piante di marijuana, data la sua alta velocità di riproduzione e colonizzazione. 

In questo post vedremo come prevenire ed eliminare il ragno rosso nelle piante di marijuana con diversi metodi e prodotti, in modo che tu possa scegliere quello più adatto alle tue esigenze.

Cos'è il ragno rosso?

Ragno Rosso
Ragno Rosso

I ragnetti rossi ( Tetranychus urticae ) sono minuscoli acari di circa 0,5 millimetri, Famiglia tetranychids in grado di girare ragnatele, in modo che possono essere confusi con loro. Il colore varia dal marrone / verdastro al rosso intenso in base alla maturità . Di solito trovano riparo sul lato inferiore delle foglie o anche grazie alle ragnatele che producono, in grado di intrappolare i predatori naturali e proteggere da alcuni acaricidi.

Negli ultimi anni, nella coltivazione della marijuana, la presenza del ragno rosso è aumentata notevolmente. Oggi, l'aumento delle colture indoor e le temperature calde creano le condizioni ideali per la diffusione del ragno rosso, e per la sua maggiore resistenza.

Come identificare il ragno rosso

Nonostante le minuscole dimensioni, il ragno rosso è facile da identificare per il suo colore bruno-verdastro o rosso intenso e il suo lento movimento attraverso la pianta . A volte, durante la coltivazione all'aperto, appare anche un altro acaro con aspetto simile ma innocuo per le piante, che sarete in grado di distinguere perché corre molto più velocemente del ragno rosso e non morde le piante.
Possono essere trovati su entrambi i lati della foglia , poiché sulla faccia della foglia pungono e sul dorso depongono le uova, proprio come la mosca bianca .
Inoltre, il ragno rosso lascia una caratteristica e minuscola macchia biancastra o grigia sulle foglie mentre si nutre della pianta.
Se quando passi il dito sul lato inferiore delle fogie dove pensi che ci sia un ragno rosso, il dito esce macchiato di rossastro, è molto probabile che sia un ragno rosso.

Sulle piante in cui lo stato di proliferazione e' molto avanzato, si possono notare anche ragnatele su foglie, steli e fiori .
Tuttavia, il modo migliore per identificare il ragno rosso è con una lente di ingrandimento o un microscopio, guardando sul lato inferiore della foglia.
Il ragno rosso nello stadio larvale ha 3 paia di zampe e in uno stato adulto 4 coppie. Sono facili da identificare.

L'influenza del ragno rosso sulla cannabis 

Il ragno rosso non produce grandi morsi nelle foglie , a differenza di altri parassiti come il bruco delle gemme o le lumache. Tuttavia, il ragno rosso può raggiungere molte volte la pianta lasciando un taglio che viene completamente coperto da macchie grigiastre dovute all'assorbimento di tessuti e cellule .

Inoltre, nella fase più avanzata della peste, possono arrivare a fasciare le gemme con le loro ragnatele e quindi possono produrre enormi perdite del raccolto.

È molto importante prevenire il ragno rosso o eliminarlo rapidamente se hai già visto prove della sua presenza, poiché avanza con facilità nelle colture di marijuana se le condizioni sono favorevoli, colonizzando intere piante ad alta velocità.

Danno alle foglie. Il ragno rosso può produrre numerosi morsi sulle foglie che a prima vista sono viste come piccole macchie bianche . Il danno si verifica durante l'alimentazione, che causa permanentemente scolorimento sulla lama.
Aumenta il livello di stress nella pianta, così la pianta perderà le foglie e interromperà la sua crescita o fioritura a seconda del livello di peste.

Riduce la produzione e la qualità del raccolto . La produzione è più bassa e di qualità inferiore. Le gemme si chiudono più piccole e possono persino essere coperte con ragnatele.
Colpisce il sapore delle gemme , può lasciare parti esposte al marciume e alle malattie dopo i morsi, oltre a espellere foglie e fiori, che evidentemente peggiora il suo sapore.

Come prevenire il ragno rosso sulle piante di marijuana

Come per tutti i parassiti è meglio prevenire che curare.
Evitare l'eccesso di azoto nel concime , in quanto attrae il ragno rosso e altri parassiti.
Nelle colture all'aperto , localizzare le piante di marijuana lontano da altre piante, che potrebbero avere ragni rossi anche durante l'inverno. Di solito vivono in piante di terrazze o balconi.
Nelle colture indoor, è necessario fornire un'adeguata ventilazione ed estrazione per evitare temperature eccessive che favoriscono fortemente la colonizzazione della coltura da parte del ragno rosso. 

L' elevata umidità non favorisce la proliferazione del ragno rosso , motivo per cui di solito attacca piante con la terra secca, quindi con una scarsa irrigazione.

Bisogna rispettare condizioni estreme di igiene quando si entra nel raccolto, cerca di non entrare con gli abiti da strada .
Osservare periodicamente le piante per rilevare la presenza del ragno rosso nello stadio adulto, nell'uovo o in qualsiasi altro. Cerca le uova sul lato inferiore delle foglie, ricorda che i gruppi di uova sono di solito disposti in gruppi.
Usa l'olio di neem come Neemazal (liquido) o Proneem (solido) per proteggere le tue piante biologicamente e sistemicamente.

È inoltre possibile utilizzare altri farmaci preventivi biologici come Cannacure, che formano una pellicola sulla foglia che ostacola la formazione del parassita e contribuisce alla crescita riducendone lo stress .

Se hai appena finito una coltura con la presenza del ragno rosso è consigliato pulire bene l'ambiente prima di posizionare le nuove piante.

E' possibile garantire la completa rimozione di acari e molti altri parassiti con Solfac (tossico, leggere attentamente le istruzioni).