Tra gli argomenti che proponiamo nel nostro blog non poteva mancare quello relativo ai terpeni della Cannabis. Non si può sottovalutare questo aspetto se si vuole conoscere tutto quello che riguarda il mondo complesso e affascinante della cannabis.

I terpeni sono tanto sconosciuti quanto vitali per gli amanti della cannabis, dato che sono loro che determinano la fragranza della pianta e quindi può essere utile conoscerli.

Terpeni Cannabis
@erik.nugshots

Essi sono composti organici o per voler essere ancora più specifici si possono definire con il termine resine:infatti il fatto che la marijuana emani nell'ambiente circostante i suoi caratteristici odori, deriva proprio da queste particolare e importanti biomolecole.

Però non si deve dimenticare che i terpeni rappresentanto solo l'1%, circa, del peso delle cime,una percentuale quindi bassa.

Risultano comunque importanti in quanto sono i diretti responsabili dei deliziosi aromi sprigionati da essi stessi. Il THC in sé non ha nessun tipo di odore e, quindi, tutte le fragranze e i profumi sprigionati da una pianta di Cannabis vengono prodotte dai suoi tricomi.

Quindi in sintesi terpeni conferiscono alle varietà di cannabis i loro sapori caratteristici,essi li dobbiamo pensare come gli oli aromatici che la pianta produce e che donano vari tipi di profumi ed essenze: possiamo quindi annusare un aroma di terra o di agrumi oppure un odore di formaggio o ancora un gusto fruttato o di menta.

Come accennavamo prima essi fino a poco tempo fa non ottenevano troppa attenzione e I coltivatori e i ricercatori medici in passato si sono concentrati su THC e CBD.

Terpeni:cosa sono e come possono essere divisi

I terpeni sono prodotti da diverse specie vegetali, ma si possono trovare anche in alcune famiglie di insetti. Il loro scopo è quello di respingere parassiti e predatori, ma anche infezioni fungine e batteriche.

Gli oli essenziali delle piante sono fondamentalmente composti da terpeni e vengono ampiamente usati nel settore della profumeria e in aromaterapia

.A seconda del numero di blocchi di ripetizione di cinque unità di carbonio (unità di isoprene), vengono classificati in diversi gruppi, e così nella pianta di cannabis troviamo:

  • Monoterpeni: sono costituiti da 2 unità di isoprene, cioè da due blocchi da cinque unità di carbonio, 10 atomi di carbonio in tutto. I principali monoterpeni presenti nella cannabis sono il limonene, il mircene, il pinene, il terpinolene e il linalolo.
  • Sesquiterpeni: costituiti da 15 atomi di carbonio.
  • Triterpeni: sono terpeni da 30 atomi di carbonio che si trovano principalmente nelle radici, le fibre e i semi della cannab

Fino ad oggi, sono stati identificati almeno 120 terpeni nella sola pianta di Cannabis.

La loro presenza contribuisce all'effetto entourage dell'erba. I terpeni interagiscono con i cannabinoidi, provocando effetti psicoattivi diversi a seconda delle loro concentrazioni nelle cime di Cannabis.

La produzione di terpeni nelle piante di Cannabis non dipende tanto dall'aria o dall'ambiente circostante.

Quindi, per quanto vi siano molti altri aspetti da considerare per ottenere cime deliziose, è molto importante usare sempre un buon substrato.

Olio di terpeni:come si estrae e quali sono le sue applicazioni

Il processo di estrazione dell’olio dei terpeni non è molto difficile: basterà attuare un processo semplice e tradizionale di distillazione a vapore.

Tramite questo metodo, il vapore passa attraverso la materia vegetale (in questo caso la marijuana) e porta con sé l'olio essenziale della pianta.

Non bisogna dimenticare un elemento importante e cioè che a differenza dei cannabinoidi, i terpeni sono idrosolubili, ecco perché distillando la cannabis con vapore acqueo si ha la certezza di ottenere solo i terpeni, e non i cannabinoidi, e di conseguenza l'olio essenziale risultante non ha alcun effetto psicoattivo.

L’attuazione è molto facile:si deve introdurre la cannabis in una provetta con dell'acqua e di riscaldarla per fare in modo che essi vengano trasferiti, insieme al vapore e attraverso un tubo di vetro, in una seconda provetta dove viene refrigerato e trasformato in acqua di nuovo.

Una volta nello stato liquido, l'olio essenziale contenente i terpeni galleggia sulla superficie dell'acqua, da dove è facilmente separabile. Queste estrazioni vengono vendute al pubblico in piccole dosi e per un motivo molto semplice: per ottenere una minuscola quantità di olio ci vogliono dei volumi di cannabis molto grandi.

Le applicazioni che si possono trovare sono potenzialmente tante. Vediamone alcune:

  • I dab: spesso, durante il processo di estrazione della cannabis, molti terpeni vengono persi, e con essi, il sapore della marijuana. Una soluzione azzeccata in questi casi può essere appunto l'olio essenziale.
  • L'aromaterapia: l'olio essenziale può essere aggiunto a creme, lozioni e oli da massaggio.

Ricordiamo un elemento molto importante e cioè che questo tipo d'olio non produce alcun effetto psicoattivo e che è stato classificato come sostanza sicura dalla FDA e altre agenzie e quindi le combinazioni e le possibilità sono veramente infinite e non quantificabili.

Terpeni:quali sono i più conosciuti

Vediamo insieme una breve e dettagliata carrellata dei terpeni più comuni ed interessanti contenuti nella Cannabis!

UMULENE

  • L'umulene è caratterizzato da sapori terrosi e legnosi, che possono ricordare anche il luppolo.Degli studi hanno dimostrato che ha potenti proprietà antinfiammatorie ed antibatteriche e che è in grado di agire anche come soppressore dell'appetito:per molto tempo è stato usato nella medicina tradizionale cinese.

ISOBORNEOLO

L'isoborneolo ha un aroma di pino e legno, con sentori di canfora. Si trova nelle specie vegetali come artemisia ed ha proprietà antivirali, ampiamente sfruttate dalla medicina tradizionale cinese.

L'isoborneolo è anche un potente inibitore dell'Herpes simplex di tipo 1, meglio nota come herpes labiale che può colpire naso o bocca.

LIMONENE

Al limonene vengono associati i sapori di agrumi, come limoni e arance. Aiuta il sistema immunitario, partecipa nella lotta contro le cellule tumorali e modula gli effetti psicoattivi della Cannabis.

Il limonene contribuisce anche a ridurre il peso corporeo, agisce come antidepressivo e risolleva lo stato d'animo, il che lo rende indicato per alleviare lo stress. La Super Lemon Haze contiene alte concentrazioni di D-limonene.

Nei prossimi articoli parleremo di altri terpeni e approfondiremo l’argomento in modo da informare i nostri lettori.