Se sei un esperto nella coltivazione della marijuana, probabilmente avrai sentito parlare del guano di pipistrello . Se non è il tuo caso e ti stai appena avvicinando a questo mondo , potrebbe suonarti strano. Ma non preoccuparti, siamo qui per spiegartelo. Per cominciare, si tratta di un arricchitore del terreno che si ottiene dai frutti e da quelle specie che si nutrono di insetti.

Oltre ad arricchire il terreno, il guano può essere utilizzato anche come ammendante e come sostanza per migliorare il drenaggio e la consistenza . Agisce anche come fungicida naturale e come controllore per i nematodi del suolo . Inoltre, il guano di pipistrello viene utilizzato come attivatore o acceleratore del processo di decomposizione .

Cos'è il guano?

È un fertilizzante naturale, ricco di sostanze nutritive a base di escrementi di pipistrello. Il guano contiene tre nutrienti essenziali (azoto, fosforo e potassio) essenziali per le nostre piante.

È un fertilizzante naturale, ricco di sostanze nutritive a base di escrementi di pipistrello. Il guano contiene tre nutrienti (azoto, fosforo e potassio) essenziali per le nostre piante. Può aiutare al fine di uno sviluppo rapido e vigoroso delle nostre colture.

Una volta che sappiamo cos'è il guano di pipistrello e i suoi usi, vediamo come possiamo usarlo come fertilizzante, adatto sia alle piante che ai prati.

A cosa serve il guano di pipistrello?

Il guano offre molteplici vantaggi alle nostre piante di marijuana, tra cui:

  • ci aiuta ad eliminare i residui tossici nei terreni;
  • protegge e promuove lo sviluppo delle radici;
  • migliora la consistenza dei terreni;
  • autoregolatore del pH;
  • è un composto a lenta cessione;
  • ha proprietà antifungine;
  • interviene nel controllo dei nematodi;
  • può essere miscelato con: humus di verme, farine, ceneri..

I benefici del guano

  • L'uso del guano di pipistrello come nutriente durante la fase di fioritura è così vantaggioso che il profilo terpenico e il sapore del prodotto finale diventano più intensi e duraturi. In effetti, è molto apprezzato da molti coltivatori che usano il guano nelle loro colture per la sua capacità di sviluppare sapori estremamente delicati;
  • Grazie al suo alto contenuto di fosforo, il guano di pipistrello è ideale per favorire lo sviluppo di grandi cime ricoperte da spessi pistilli bianchi che finiscono per diffondersi in tutti i rami della pianta;
  • L'uso del guano di pipistrello dall'inizio e durante tutta la fase di crescita ha dimostrato di essere estremamente vantaggioso per le piante di cannabis. Durante la fase vegetativa è consigliato l'utilizzo di prodotti ad alto contenuto di azoto;
  • Tale è la diversità e l'origine dei prodotti a base di guano che combinando diversi di essi è possibile ottenere una formulazione unica in grado di soddisfare i particolari requisiti NPK di ciascuna pianta durante le fasi di crescita e fioritura;
  • Incorporare il guano di pipistrello nel compost di tè biologico offre benefici a lungo termine: incoraggia la crescita di batteri e funghi e migliora la qualità del suolo e la fertilità.

Usare il guano nella coltivazione di marijuana

Due degli aspetti più notevoli del guano sono: la sua facilità d'uso e la sua versatilità; e ci sono anche due formati più comuni in cui può essere trovato sul mercato.

Il primo è in polvere, un formato ideale da miscelare direttamente con il substrato o da aggiungerlo ad acqua fredda o compost tea aerato. Quando viene utilizzato sparso sul terreno, il guano offre un modo eccellente per ringiovanire il terreno di coltura, in quanto fornisce i concimi naturali primari e gli oligoelementi di cui le piante hanno bisogno per crescere in modo ottimale.

La seconda alternativa è in forma liquida (quando la polvere di guano viene sciolta nel compost di tè). Sebbene sul mercato esistano versioni pronte all'uso dei due formati, le proprietà delle preparazioni di guano fatte in casa sono molto più soddisfacenti.

Estrazione in acqua fredda

È un metodo considerato vecchia scuola in quanto non richiede l'uso di elettricità o pompe. Le estrazioni a freddo sono un processo molto semplice in cui si utilizzano guano in polvere, preferibilmente diluito in acqua distillata o priva di cloro, uno schermo di tela e un bastoncino per mescolare le particelle di guano con l'acqua. A contatto con l'acqua, il guano inizia a rilasciare nutrienti e batteri benefici, creando così un tonico ricostituente pronto all'uso che fa impazzire le piante.

Come si prepara il tè al guano di pipistrello?

Il guano di pipistrello è efficace e può essere applicato a un'ampia varietà di piante. Fornisce le stesse caratteristiche e non c'è rischio che muoiano, purché si sappia fornire le giuste quantità.

Come abbiamo già accennato, il guano di pipistrello può essere applicato come fertilizzante, essendo una delle forme più utilizzate di tè di letame di pipistrello. Attraverso questa modalità, il fertilizzante fornisce un'alimentazione di qualità alle radici delle piante .

Per preparare il tè al guano di pipistrello, dobbiamo immergere questo elemento in acqua per un'intera notte . Successivamente, sei pronto per usarlo per le piante di cannabis; facendo massima attenzione a non abusare con il dosaggio.

Per quanto riguarda le proporzioni di acqua e letame, dobbiamo aggiungere una tazza di guano di pipistrello per ogni litro d'acqua . Per essere davvero efficaci, dobbiamo mescolare bene entrambi gli ingredienti e filtrarli dopo tutta la notte. Sarà allora quando sarai pronto per applicarlo sulle piante.

È una procedura molto semplice, disponibile sia per i professionisti che per gli amatori del mondo della cannabis. Molte persone lo usano come fertilizzante per mantenere in buono stato un intero giardino, poiché il guano di pipistrello è davvero utilizzabile sia per le piante che per il terreno in generale.

Errori da evitare quando si usa il guano

  • Non inalare mai la polvere di guano. Utilizzare una maschera protettiva durante la preparazione della miscela, soprattutto se si aggiungono grandi quantità. L'inalazione di guano di pipistrello non trattato può essere estremamente dannosa per la salute.
  • Usa sempre le tue estrazioni a freddo e il tuo compost di tè aerato lo stesso giorno della sua preparazione. Non lasciarli riposare a lungo in quanto ciò potrebbe portare alla comparsa di batteri nocivi.
  • Conserva la polvere o le estrazioni di guano lontano dalla luce solare diretta e dai pavimenti freddi. Si consiglia di tenerli in un armadio buio per preservare correttamente tutti i nutrienti.

Quando innaffiare con il guano di pipistrello?

Una volta che abbiamo ottenuto il nostro preparato al guano, nella maggior parte dei casi, è sufficiente innaffiare una volta alla settimana.

Conclusione

Il guano di pipistrello è un'incredibile risorsa per migliorare l'aspetto, il vigore e l'aroma di frutta, verdura e piante di cannabis. Un additivo facile da usare che si trova naturalmente in tutto il mondo, favorendo un'industria che crea posti di lavoro e sostiene l'economia locale. Come con qualsiasi nutriente, dovrebbe essere usato con moderazione e combinato con altri fertilizzanti per soddisfare tutte le esigenze nutrizionali delle piante di marijuana durante la fase di crescita.

Considerando tutte le proprietà associate al guano, in particolare la sua capacità di produrre deliziosi fiori pieni di sapore, questo stimolatore della fioritura che Madre Natura ci offre è un'aggiunta indispensabile al tuo orto biologico.