Spedizioni Gratis
per ordini maggiori di 39€
6000 punti di ritiro
ritira dove e quando vuoi
Spedizione Anonima
Ci teniamo alla tua privacy

Le ricette alla canapa più benefiche e gustose

Pubblicato Da: Valentina / Pubblicato Il: 09 mag, 2022

Cucina canapa ricette gustose

La cannabis sativa, una specie del genere cannabis di origini orientali, presenta delle caratteristiche nutrizionali che hanno attirato, ormai da molto tempo, l'attenzione di molti chef e appassionati di cucina.

Nonostante la pianta di canapa sia stata già coltivata in tempi remoti da civiltà antiche e contemporanee, nell'occidente moderno è stata riscoperta solo da poco tempo.

Se l'utilizzo principale della canapa sativa è riservato all'industria, la recente scoperta delle proprietà benefiche delle sue sostanze (CBD) l'hanno resa una pianta fitoterapica.

Diversi sono i benefici che si trovano nei semi della cannabis da cui si possono ricavare diversi ingredienti per ricette gustose e utili: dall'olio di canapa (da non confondersi con l'olio di CBD), alla farina di canapa, al latte di canapa.

Ricette a base di canapa: dal seme di canapa agli ingredienti

Prima di parlare delle gustose ricette, è bene soffermarsi a parlare della materia prima: i semi di canapa.

Chiariamo subito una cosa: i semi di canapa sativa non contengono CBD. La cannabis è una pianta molto versatile, le cui parti possono essere utilizzate in maniera differente; pertanto, le foglie di marijuana, i fiori e i semi hanno impieghi e destinazioni molto diverse.

Per chiarire meglio questo concetto possiamo approfondire le differenze fra olio di canapa e olio di CBD.

Puoi notare già dal denominativo che si tratta di due materie diverse e infatti sono molto differenti. L'olio di CBD contiene la sostanza psicoattiva e non è destinato ad uso alimentare, ma ad uso curativo; mentre l'olio di canapa è solo olio vegetale da utilizzare in cucina, con moltissimi nutrienti.

La differenza deriva dal fatto che l'olio di canapa è estratto dai semi, mentre l'olio di CBD è estratto dai fiori della pianta. È un rimedio che serve a mantenere un buono stato di salute psico-fisica, in maniera naturale e senza ricorrere ai medicinali.

Ricette di canapa gustose e nutrienti

Se l'olio di canapa, ricavato dalla spremitura a freddo dei semi, è un valido condimento per i cibi, la farina e il latte sono ottimi ingredienti per produrre ricette a base di canapa davvero gustose.

1. Ricette a base di farina di canapa

La farina di canapa è fra gli ingredienti ricavati dalla pianta di cannabis più noti. Si ricava dalla macinazione dei semi di canapa sativa e tanto per cominciare il suo apporto calorico è stimato di circa il 20/25% in meno rispetto alla farina 00.

I benefici della farina di canapa sono molti, contiene tutti gli aminoacidi essenziali a garantire il benessere dell'organismo, contiene acidi grassi polinsaturi come l'Omega 3; è ricca di fibre, sali minerali e vitamine.

Fra le caratteristiche degne di nota c'è che si tratta di una farina gluten free, quindi, digeribile da tutti. L'unico difetto della farina di canapa è la piccola quantità di nickel che contiene; questa sostanza, anche se in piccola percentuale può essere ritenuta disturbante per chi soffre d'intolleranza. Pertanto è consigliabile informarsi prima.

Le ricette che si possono fare con la farina di canapa sono essenzialmente pasta, pane e biscotti alla marijuana.

Vediamo qualche ricetta gustosa.

Pasta di canapa

La pasta di canapa ha un sapore molto simile alla nocciola, pertanto si presta molto bene ad essere condita con le verdure, le salse verdi e aromi come zenzero e menta.

Solitamente, infatti, le ricette a base di pasta di canapa sono vegetariane o addirittura vegane, quindi contengono naturalmente pochi grassi e molti nutrienti.

Le paste di canapa può presentarsi in qualsiasi formato; pasta lunga o corta; in questo articolo proponiamo la ricetta delle fettuccine fatte in casa, senza glutine:

Per preparare la pasta di canapa per persone occorrono:

  • 40 gr di farina di canapa;
  • 80 gr di farina di riso;
  • 120 gr di amido di riso;
  • 4 uova;
  • Sale.

Per prima cosa, si mescolano le farine e l'amido di mais. Si forma una fontana e al centro di questa, si mettono le uova e una manciata di sale. Si sbattono le uova in un recipiente a parte, con l'aiuto di una forchetta e si unisce via, via la farina.

Quando l'impasto inizia ad addensarsi si può iniziare a lavorarlo con le mani fino a quando non diventa liscio e omogeneo.

Si avvolge l'impasto in un panno asciutto e si lascia riposare per mezz'ora. Per fare le tagliatelle si deve tagliare l'impasto in quattro parti e si stende ogni parte con il mattarello, dopo di ché si procede a tagliare le fettuccine.

Latte di canapa per ricette sfiziose

Il latte di canapa è un alimento ricavato frullando i semi di canapa con l'acqua. È naturalmente ricco di sostanze nutrienti già presenti nei semi di canapa come: gli omega 3 e omega 6 e vitamina E. Il latte di canapa può essere utile nella strutturazione di diete contro il colesterolo alto, ipertrigliceridemia ed ipertensione. Non avendo sostanze psicoattive non ha effetti collaterali; è invece ricco di proteine vegetali ad alto valore biologico.

Hemp fu: ricetta per prepararlo a casa

L'alimento più noto che si può preparare con il latte di canapa è l'Hemp fu, una sorta di tofu; per il quale l'ingrediente principale di produzione è il latte dei semi di cannabis, invece del latte di soia.

Come il tofu, anche l'hemp-fu è prodotto dalla cagliatura del latte vegano; naturalmente l'hemp fu può essere acquistato in tutti i negozi specializzati, ma anche in quelli biologici; tuttavia è un alimento facile da produrre anche a casa, vediamo come.

Per 100 gr di tofu di canapa servono:

  • 300 ml di latte di canapa;
  • 1 pizzico di zucchero;
  • sale.

Si mette il latte di canapa in una pentola, unendo il sale e lo zucchero e si porta ad ebollizione, mantenendo la fiamma bassa. Piano, piano il latte di canapa comincia a coagulare e forma dei fiocchi, che si fanno più grandi attraverso la cottura.

Quando il liquido sarà del tutto coagulato, si deve spegnere la fiamma e con un mestolo forato si raccoglie la cagliata, ponendola in una fuscella. La cremosità dell hemp-fu dipende da quanto siero si decide di lasciare nella cagliata, più si toglie, più il tofu di canapa sarà compatto.

L'hemp fu deve sgocciolare per un ora; si consiglia di appoggiare la fuscella in un contenitore stretto. Quando il tofu di canapa è freddo si mette in frigo a rassodare per un paio d'ore.

L'hemp-fu è un alimento buono e versatile, da mangiare fresco con insalata (magari condita con olio di canapa) o fritto; è inoltre, un'ottima base per altre ricette gustose.

Condividi questo articolo
Foto Autore
Pubblicato Da: Valentina
Pubblicato Il: 09 mag, 2022

COMMENTI
ARTICOLI COLLEGATI

Senza dubbio la Cannabis è la pianta più affascinante del mondo. In natura sono presenti tre specie principali: Sativa, Indica e Ruderalis con annesse sottospecie. In questo articolo andremo a vedere quali sono i suoi affette e i suoi usi.

Pubblicato Da: Marco | Pubblicato Il: 24 gen, 2022

La popolarità dei prodotti CBD, come i fiori di canapa, con livelli di THC inferiore allo 0,2% (privo di effetti psicotropi) è solo aumentata nel tempo ed anche il numero delle varietà di cannabis.

Pubblicato Da: Marco | Pubblicato Il: 16 nov, 2021

Conosciuto per le note proprietà psicoattive, il THC o Delta-9-tetraidrocannabinolo, rappresenta uno dei più noti principi attivi presenti nella cannabis sativa. Con questa guida spiegheremo suoi effetti e le principali caratteristiche..

Pubblicato Da: Veronica | Pubblicato Il: 06 nov, 2021