Cos'è l'erba legale o cannabis light e dove acquistarla

La marijuana "leggera" al cbd chiamata anche marijuana light, canapa light, cannabis legale non "sballa", possibile acquistarla on line, nei distributori automatici, in Pub, Bar, Erboristerie, Tabacchi. 

La legge n. 242/2016 ha espressamente riconosciuto l’uso legale della cannabis nei limiti, tuttavia, del contenuto di principio attivo (il cosiddetto tetraidrocannabinolo o THC) con percentuale di thc dello "0,2 per cento ed entro il limite dello 0,6 per cento”.

Questo significa che le “infiorescenze legali” che prima erano quasi tutti prodotti di scarto nella filiera della canapa industriale, o cannabis sativa per essere davvero legali e rimanere in commercio devono presentare un basso contenuto di THC (la parte "psicoattiva" della pianta, distinta dal CBD, quella con effetti rilassanti).

La cannabis è composta da oltre 100 sostanze chimiche. I più predominanti sono il tetraidrocannabinolo (THC) e il cannabidiolo (CBD) . 

Il THC è il composto psicoattivo che altera il sistema nervoso centrale, causando questa sensazione di essere fumato . 

La Convenzione di Vienna del 1971 considerava questa sostanza come "narcotica". La legalità della cannabis per uso medico o come integratore alimentare varia da paese a paese. Le leggi sulla cannabis in tutto il mondo possono variare in termini di possesso, distribuzione, coltivazione, modalità di consumo e per quali condizioni mediche può essere utilizzata.

L'uso della cannabis per scopi ricreativi è proibito ancora in molti paesi del mondo

Molti paesi hanno adattato una politica di decriminalizzazione per rendere il possesso semplice un reato non criminale. Altri hanno pene molto più severe. Ad esempio, in alcuni paesi asiatici il possesso di cannabis può portare a pene detentive di diversi anni. Nella maggior parte dei paesi del Medio Oriente, il possesso di importi molto piccoli può portare a punizioni più severe.

Il cbd è il fratello del THC

Mentre la maggior parte di noi capire la differenza tra CBD e THC, c'è un'altra differenza meno conosciuta, ma molto importante quando si tratta di legittimità della CBD, e che è la differenza tra marijuana e canapa.

È un fatto che la marijuana e la canapa sono membri della famiglia della cannabis. Tuttavia, c'è una differenza importante tra i due. La differenza più importante tra loro è la quantità di cbd e THC (Tetraidrocannabinolo) che ogni pianta produce. Una pianta di marijuana può contenere fino al 30% di THC. In altre parole, la marijuana è la pianta che dà effetti euforici e psicoattivi. L'impianto di canapa non contiene più dello 0,6% di THC. Questo rende quasi impossibile sentirsi drogati dal consumo di canapa. Questo è il motivo per cui la canapa è legale nella maggior parte dei paesi e sicura per gli anziani, i bambini e persino gli animali domestici. 

Questo composto ha una lunga lista di effetti benefici per l'uomo. In poche parole, è la parte "buona" della cannabis e quella che non ha quell'effetto che ti fa sentire "sballato" .

È comune tra i pazienti con sclerosi multipla combattere la spasticità (muscoli contratti) ed è anche usato come trattamento per il cancro.

Puoi superare un test antidroga?

Una delle domande più comuni che tutti chiedono è se possano superare un test antidoping dopo aver consumato CBD. 

Sì, è vero che i prodotti che contengono cbd possono dare risultati positivi nei test antidroga che vanno dopo THC e cannabis. I test delle urine e della saliva possono reagire a tutti i tipi di cannabinoidi. 
Una persona può sempre chiedere un esame del sangue che possa mostrare i cannabinoidi specifici che ha.
Non acquistiamo e non commercializziamo prodotti se non sono accompagnate da regolari analisi da laboratorio certificato. 
Tutti i prodotti sia acquistati sia prodotti vengono sottoposti ai test di CBDA, CBD, CBD, Δ9 THC, i quali danno risultato ai valori finali di THC e CBD.
I documenti di ogni lotto contengono contenuti specifici sul prodotto e il suo contenuto basso o inesistente di THC. 
Non confondere THC con THCa, poiché THCa è un cannabinoide non psicoattivo.


Le forze dell'ordine posso sequestrarmi i prodotti a base di CBD?

Purtroppo a vista le infiorescenze non si possono distinguere tra le legali destinate ad un uso tecnico o di collezionismo dalle illegali fino a quando non viene effettuato un analisi da laboratorio. Vi consigliamo comunque di evitare di portarele in giro.

Anche se legali, le forze dell'ordine possono ritenere opportuno sequestrarele, quindi procedere fino a quando uscirà il valore delle analisi che rileverà la legalità con valori THC nei limiti di legge.

Possono anche sospendere la patente ed imporre al sospettato di sottoporsi agli esami tossicologici per accertare se si trovi in una situazione di guida in stato alterato

Se proprio devi trasportare la infiorescenza di consigliamo di avere la confezione sigillata e di conservare ricevuta o scontrino.

Posso condurre un veicolo dopo aver consumato erba legale?

Se un automobilista viene trovato in possesso di marijuana o simile, le forze di polizia possono infatti disporne il sequestro al fine di analizzarne la composizione e stabilire se si trovi in possesso di sostanza stupefacente o meno. Nel frattempo, possono sospendere la patente ed imporre al sospettato di sottoporsi agli esami tossicologici per accertare se si trovi in una situazione di guida in stato alterato.

Stessa cosa può accadere in caso di incidente con morti o feriti gravi: se se ne fa un uso abituale c'è la forte probabilità di risultare positivi a causo dell'accumulo di THC.

Vietare la vendita di cannabis e rendere l'erba legale, illegale e come vietare di fumare l'origano o la cicoria o qualsiasi altra erba presente in natura.