Il fenomeno della canapa light ha rapidamente preso piede anche in Italia e oggi rappresenta un trend in costante crescita: se fino a ieri le più comuni varietà di marijuana risultavano vietate, con l’avvento della marijuana italiana legale, la materia vegetale è stata fortunatamente legalizzata, purché risulti priva di efficacia drogante e contenuto di THC ridotto allo 0,2%.

Proprio l’Italia negli ultimi anni rappresentava il fanalino di coda di quello che è considerato da sempre uno dei più estesi business a livello globale, cresciuto grazie alla progressiva liberalizzazione degli ultimi anni, a cominciare da molti Paesi del Nord America.

Proprio lì, gli investimenti legati alla cannabis terapeutica e legale hanno rapidamente raggiunto cifre da capogiro, addirittura anticipando di qualche anno quella che sarebbe stata la successiva normativa proposta a riguardo, che dagli stessi è stata inevitabilmente condizionata.

Tale progresso ha fatto sì che anche in Italia la coltivazione outdoor canapa subisse un netto rilancio, condizionato anche in questo caso dalla Legge 242/2016 e successive sentenze che ne hanno colmato le innumerevoli lacune: attualmente dunque le prospettive di crescita superano abbondantemente la semplice canapa light aprendo nuovi scenari che spaziano dalla bioedilizia alla cosmesi, fino ad arrivare all’industria tessile e farmaceutica.

Sono oltre 2mila i punti vendita, detti anche weed shop presenti attualmente sul territorio nazionale, per un fatturato che supera i 6,5 milioni di euro, dati che è auspicabile addirittura quadruplicare nei prossimi 10 anni: è questo lo scenario emerso dalla ricerca effettuata dalla società londinese Prohibition Partners e aggiornata al primo trimestre 2019, la stessa che entro il 2029 prospetta un fatturato complessivo annuo di 30 miliardi di euro divisi in modo equo tra settore farmaceutico e utilizzo ricreativo.

Semplice fenomeno quello legato alla diffusione capillare di weed shop o forse gli italiani stanno a poco a poco modificando le proprie abitudini, prediligendo la marijuana light al comune consumo di tabacco? Certo è che i benefici del CBD o cannabidiolo sono ormai certi e che tale principio attivo può facilmente sostituire sostanze sintetiche dannose per l’organismo a prescindere dalla destinazione d’uso.

Weed shop online per acquistare  canapa legale  online

Ad oggi innumerevoli sono gli weed shop online per acquistare canapa legale: CBDMania ne è un esempio. L’e-commerce offre una user experience piacevole e rilassante, mettendo a disposizione le migliori varietà di marijuana legale e relativi derivati quali olio al CBD, E-liquid al CBD per sigarette elettroniche e ancora cristalli,  fertilizzanti  e accessori a prezzi competitivi e vantaggiosi, senza tuttavia rinunciare alla qualità certificata.

Accedendo al sito, un menù sintetico, chiaro e facilmente fruibile è pronto a guidare il potenziale cliente nella scelta del prodotto più adatto alle proprie esigenze: presenti le F.A.Q per rispondere in modo immediato ai principali interrogativi legati alla canapa light proposta così come alle modalità di vendita e spedizione, unitamente alla sezione Blog, uno spazio chiaro, completo ed esaustivo, entro il quale sono pubblicate con regolarità guide complete, relative al settore della canapa depotenziata, trattato in maniera estremamente dettagliata e a 360°.

Fulcro di CBDMania resta comunque la sezione Shop: navigare all’interno delle molteplici categorie proposte, sarà un gioco da ragazzi. Tutto è ordinato in funzione della tipologia di prodotto proposto: dalle infiorescenze coltivate seguendo in maniera scrupolosa l’intera filiera relativa alla canapa sativa, ovviamente certificate, al famoso charas, il prezioso hashish legale indiano lavorato in maniera artigianale come impone la tradizione del luogo di origine. Amnesia Haze, Orange Bud, Purple Haze e Lemon Haze sono solo alcuni esempi di erba buona che merita di essere “assaggiata”.

Non mancano poi gli oli al CBD, disponibili con concentrazioni di  cannabidiolo  differenti per assecondare un’ampia gamma di esigenze terapeutiche e ricreative, e ancora gli e-liquid CBD dedicati agli “svapatori” più esigenti.

Insomma, tutto è calibrato in funzione del consumatore finale che, grazie a CBDMania può facilmente fruire di un servizio rapido e puntuale, ricevendo quanto acquistato entro 24/48 ore dal ricevimento dell’ordine, ovviamente in forma anonima, a tutela della privacy. Per i più indecisi un efficiente Customer Service è sempre a disposizione per fornire informazioni utili e preziosi suggerimenti circa il prodotto più idoneo da selezionare.

Comprare erba online grazie a weed shop come CBDMania è semplice e immediato e consente di fruire di un’esperienza ricreativa piacevole e soddisfacente, godendo in questo modo degli innumerevoli benefici che solo il CBD è in grado di offrire.

Medical weed online: gli e-shop che servono ad acquistare marijuana terapeutica

In Italia la vendita di cannabis terapeutica, impiegata nel trattamento di patologie invalidanti trattate senza successo mediante trattamenti farmacologici convenzionali e nella terapia del dolore, prevede regolare prescrizione medica. Questo significa che l’acquisto prevede a monte una burocrazia piuttosto macchinosa unitamente all’obbligo di recarsi personalmente presso farmacie galeniche che dispongono della varietà di marijuana FM2 prodotta unicamente nello Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze.

Tuttavia esistono i cosiddetti Medical Weed online, veri e propri dispensari generalmente situati negli Stati Uniti dove è possibile acquistare cannabis terapeutica previa richiesta di una Medical Marijuana Card che può essere richiesta anch’essa in via telematica. Tale pratica tuttavia non è a disposizione degli utenti italiani ma solo per i cittadini residenti in alcuni Stati, quali Florida e California entro i quali è possibile acquistare cannabis ad elevato contenuto di CBD e THC in maniera totalmente legale, se finalizzata a svolgere regolari terapie contro il dolore cronico e patologie gravi ove l’utilizzo di farmaci non ha sortito gli effetti sperati.

Dopo aver fornito infatti le proprie generalità e anamnesi medica, oltre alla certificazione di residenza, il paziente viene sottoposto ad una valutazione personale online in modo tale da definire con chiarezza le condizioni fisiche dello stesso e le modalità grazie alle quali la marijuana terapeutica potrebbe apportare significativi miglioramenti. La card viene poi inviata semplicemente per posta e fornisce successivamente l’accesso all’acquisto di cannabis terapeutica online.

Lo Stato italiano tuttavia non considera legale l’acquisto online e il consumo di cannabis e derivati con elevato contenuto di CBD legale e THC seppur a uso terapeutico: la sola alternativa restano dunque i Medical Weed online con sede in Europa, che effettuano regolarmente spedizioni all’interno dell’UE. Di contro tale pratica potrebbe dare adito a possibili controlli da parte delle Forze dell’Ordine e dell’Agenzia delle Dogane, con conseguenze piuttosto spiacevoli.

Meglio pertanto seguire l’iter imposto dalla legislatura vigente, affidandosi alle regolari prescrizioni mediche e all’acquisto di marijuana terapeutica presso farmacie galeniche regolarmente autorizzate. Comunque sia comprare erba online non è poi così difficile: poche semplici accortezze consentono di reperire facilmente quanto necessario.

Weed clothes: negozi online per acquistare abiti e prodotti di abbigliamento fatti di canapa

Tra i prodotti di punta realizzati mediante l’uso di canapa industriale compaiono gli indumenti: data la notevole espansione del settore legato all’abbigliamento in fibre naturali, sempre più spesso è facile imbattersi in Weed Clothes online, e-commerce che rivendono indumenti quali magliette, pantaloni, camicie, gonne e chi più ne ha più ne metta, tutti realizzati in fibra di canapa.

Tali shop online si rivolgono a un pubblico particolarmente sensibile e attento al rispetto dell’ambiente e alla sostenibilità così come a chi predilige le fibre naturali, evitando il contatto con elementi di sintesi direttamente sulla propria pelle.

La cannabis indica rappresenta infatti un materiale naturale che, esattamente come il cotone e la lana, permette la realizzazione di qualsiasi tipologia di filato. Il tessuto realizzato con la canapa è estremamente fresco e traspirante, resiste ai lavaggi e risulta particolarmente versatile poiché idoneo a qualsiasi genere di applicazione. È infatti possibile produrre non solo abbigliamento ma anche complementi tessili quali copriletti, lenzuola, tende e qualsivoglia accessorio per la propria casa: tale fibra è di fatto così flessibile da consentire la realizzazione di tessuti differenti modificando semplicemente la tecnica di lavorazione.

La notevole espansione dei weed shop non è pertanto casuale: la cannabis sativa e indica offre così tanti ambiti di applicazione da ricoprire facilmente una notevole fetta di mercato, determinando un fatturato destinato a crescere esponenzialmente. Una definitiva legalizzazione della cannabis offrirebbe innumerevoli vantaggi: non resta solo che attendere le eventuali evoluzioni legate a un argomento ancora così dibattuto e controverso.