Spedizioni Gratis SEMPRE!

Spedizioni regolari nel rispetto delle norme per l'emergenza Covid-19.

Spedizione Anonima

Fertilizzanti

La cannabis, come qualsiasi altra pianta, può avere bisogno di un aiutino extra per una crescita migliore! Vi proponiamo i prodotti che per noi sono essenziali per coprire l'intero ciclo di crescita e fioritura delle piante.

Sort By:

Showing 1–12 of 41 results

Biobizz bio bloom
Bio Bloom 250ml Bio Bloom 500ml Bio Bloom 1L

Biobizz bio bloom

Bio Bloom

€ 6,50

Bio Bloom è un fertilizzante organico liquido completo che contiene una piccola quantità di azoto e una quantità di fosforo e potassio sufficiente a garantire una fioritura poderosa.

Biobizz bio grow
Bio Grow 250ml Bio Grow 500ml Bio Grow 1L

Biobizz bio grow

Bio Grow

€ 5,00

Bio Grow di Biobizz è un fertilizzante in forma liquida - disponibile in formati da 250 ml, 500 ml, da 1 litro, da 5 litri e da 10 litri - ed è ideale per la fase di crescita della pianta. Si adatta perfettamente ai mix di terra e ai diversi tipi di substrati. Il fertilizzante naturale Bio-Grow di Biobizz riesce ad attivare la flora batterica.

Biobizz bio heaven
Bio Heaven 250ml Bio Heaven 500ml Bio Heaven 1L

Biobizz bio heaven

Bio Heaven

€ 21,00

BIO HEAVEN è il nuovo stimolatore dalla formula speciale contenente aminoacidi selezionati. Un prodotto completamente organico, da usare dalla germinazione fino alla fine della fioritura.

Biobizz fish mix
Fish Mix 250ml Fish Mix 500ml Fish Mix 1L

Biobizz fish mix

Fish Mix

€ 3,90

Fish Mix di Biobizz è una ricca miscela di emulsione di pesce del Mare del Nord - disponibile in formati da 250 ml, 500 ml e 1 litro - favorisce la crescita accelerata degli organismi viventi del substrato. Fish·Mix è ideale per tutte le piante nelle prime fasi della crescita, e anche durante la fioritura fino alla raccolta.

Biobizz top max
Top Max 250ml Top Max 500ml Top Max 1L

Biobizz top max

Top Max

€ 11,50

Top · Max ™ è uno stimolante di fioritura organico al 100% che ha il triplice scopo di aumentare le dimensioni e il peso reali dei gruppi di fiori, lasciando un sapore dolce e morbido nel prodotto finale e facilitando l'assimilazione dei nutrienti da parte delle piante .

Biobizz root juice
Root·Juice 250ml Root·Juice 500ml Root·Juice 1L

Biobizz root juice

Root Juice

€ 14,50

Biobizz rootjuice è uno stimolatore di radici biologico al 100%. Stimola una crescita esplosiva dell' apparato radicale, permettendo alla pianta un assorbimento rapido della sostanza nutritiva, quindi si avrà una maggiore crescita e una vita più sana della pianta

Prot eco bio neem

Bio Neem

€ 12,00

Bio Neen agisce contro diverse famiglie di insetti e acari dannosi. È un prodotto biologico, biodegradabile e privo di residui.

Biobizz alg a mic
Alg A Mic 250ml Alg A Mic 500ml Alg A Mic 1L

Biobizz alg a mic

Alg A Mic

€ 6,90

Alg A Mic è la manna dal cielo per piante che soffrono di eccessiva alimentazione, affette da malattie o che hanno subito sbalzi di temperatura. Ed è anche una garanzia di foglie più verdi, perché stimola l’assorbimento della clorofilla.

Plagron green sensation

Green Sensation

€ 19,90

Plagron Green Sensation è un potente booster 4 in 1 che può essere utilizzato in qualsiasi stile di coltivazione, garantendo i massimi raccolti

Canna boost accelerator

Boost Accelerator

€ 24,90

CANNABOOST Accelerator è uno stimolatore della fioritura molto potente che aumenta la resa e la qualità, creato specificatamente per piante dalla crescita rapida.

Plagron easy pack terra new

Easy Pack Terra

€ 17,70

L'Easy Pack 100% TERRA contiene tutti i nutrienti necessari per far crescere 4 piante dall'inizio alla fine

Plagron easy pack natural

Easy Pack Natural

€ 18,90

Easy Pack 100% NATURAL contiene tutti i nutrienti necessari per far crescere 4 piante dall'inizio alla fine

Advanced nutrients bud candy

Bud Candy

€ 7,90

Bud Candy di Advanced Nutrients è un prodotto a base di melassa, somministrato durante la fase di fioritura per dare ai fiori e ai frutti un aroma più intenso.

Cellmax root booster

Root Booster

€ 11,50

Cellmax RootBooster è un potentissimo stimolatore dello sviluppo delle radici, aumenta la resistenza e riduce il rischio di malattie per le piante.

Bio magno batmagno

Batmagno 100% Bio

€ 6,70

BATMAGNO 100% BIO è una miscela di concimi di origine naturale e biologica

Oidio killer

Oidio Killer

€ 6,50

Oidio Killer AgroBacterias è un prodotto specifico per l'abbattimento delle infestazioni di oidio, ma che da buoni risultati anche su altri tipi di muffe come la botrite.


Tutte le piante si nutrono grazie a due processi distinti: la fotosintesi clorofilliana e attraverso i composti che vengono assorbiti dal terreno.

La cannabis prende idrogeno, carbonio e ossigeno dall'acqua e dall'atmosfera, ma le sostanze nutritive si ottengono attraverso il substrato e, in misura minore, dalle foglie.

Come molte piante, la marijuana piantata nel substrato non può svilupparsi correttamente senza alcuni elementi chimici forniti dal terreno.

Inoltre, la capacità di assorbimento dei nutrienti è correlata al pH dell'acqua data alla pianta. Per questo è importante misurare il pH dopo aver aggiunto i nutrienti.

Il pH può essere regolato utilizzando miscele disponibili in commercio per abbassare o alzare il livello. Questo è fondamentale, perché la mancanza di controllo dei livelli di pH può causare uno spreco dei nutrienti.

Altro elemento fondamentale è la fertilità, cioè la capacità o lo stato del suolo di soddisfare i bisogni della pianta.

Quindi, quando il terreno non ha abbastanza forza per soddisfare il nutrimento della pianta, la soluzione è scegliere un contributo esterno, meglio conosciuto come fertilizzazione o fertilizzante.

Questo contributo non può essere preso alla leggera: deve essere calcolato in base alle esigenze della cannabis e alle caratteristiche del substrato o del suolo stesso.

I nutrienti primari della pianta sono azoto, fosforo e potassio e i fertilizzanti utilizzati per la pianta di marijuana si possono trovare in diversi formati e dimensioni, anche se il più comuni sono i fertilizzanti liquidi o solidi.

Possiamo distinguere tra nutrienti completi, stimolatori organici, PK 'booster' o fertilizzanti organici , noti anche come fertilizzanti di fondo.

I nutrienti completi sono quelli che riuniscono contemporaneamente i macroelementi NPK (azoto, fosforo e potassio), gli elementi secondari (come calcio o magnesio) e tutti gli oligoelementi (ferro o zinco) in adeguate proporzioni.

Questi tipi di nutrienti possono essere applicati in due diverse fasi della coltivazione della marijuana, come la crescita e la fioritura, ma ce ne sono anche alcuni progettati per nutrire le nostre piante durante la coltivazione.

Quando si sceglie un nutriente, è importante che segua il massimo NPK , cioè che contenga azoto (N), fosforo (P) e potassio (K).

A seconda delle proporzioni di ciascun elemento, tale contributo sarà migliore o peggiore per una certa fase.

Ad esempio, se ti imbatti in un fertilizzante NPK seguito da 4/2/3, significa che contiene più azoto, il che lo rende particolarmente utile per la fase di crescita. Al contrario, se il numero che appare è 2/3/4, significa che contiene più fosforo e potassio che azoto, quindi sarà una buona opzione durante la fioritura.

In generale, quelli per la fase di crescita devono avere un alto contenuto di azoto oppure, che è lo stesso, il primo numero (N) maggiore del secondo (P). Il terzo numero (K), deve essere sempre presente in percentuale uguale a N o al limite appena inferiore a N in fase di crescita, ma perfino doppio del valore di N per la fase di fioritura.

I concimi adatti alla fioritura hanno più fosforo che azoto, e quindi il secondo numero (P) maggiore del primo (N). Di norma sulle etichette si trova il dosaggio suggerito in una forchetta di valori: si inizia a diluire in acqua il valore più basso per poi incrementarlo fino a raggiungere il valore massimo in due settimane circa.

In questo senso è importante capire che la serie appartiene a un rapporto e non a una percentuale esatta, quindi la dissoluzione dei nutrienti può variare con il marchio.

Pertanto, è importante controllare le specifiche del prodotto prima di acquistarne uno.

Gli stimolatori di Fioritura come BioBOOST sono degli additivi che potenziano il rendimento di qualunque sistema di coltivazione.

Si tratta dei cosiddetti 'booster' PK , fertilizzanti che contengono esclusivamente fosforo (P) e potassio (K), i due elementi più importanti per la fioritura.

Tuttavia, non può essere utilizzato come nutriente unico, ma come integratore per un breve periodo di tempo (circa due o tre settimane nella fase finale della fioritura).

All'interno dei nutrienti completi, è anche importante scoprire la quantità di calcio fornita dal fertilizzante.

Il ruolo di questo elemento è essenziale per effettuare una raccolta di successo.

Esso interviene nell'assorbimento di altri nutrienti, mantiene la struttura delle cellule e partecipa alla fotosintesi, quindi è probabile che il suo eccesso o mancanza porti conseguenze catastrofiche per la coltura.

Quindi, se avete osservato piccole macchie marroni o giallastre sparse sulla superficie delle foglie, se quelle più giovani crescono curve o con forme strane, questi potrebbero essere un segnale d'allarme: esse hanno bisogno di più calcio.

Al contrario, quando la concentrazione è troppo elevata, si verifica la comparsa di clorosi, ovvero macchie brune sulle foglie.

Pertanto, per mantenere un equilibrio è necessario innanzitutto verificare che il pH del substrato sia compreso tra 6,2 e 7 nel terreno organico.

Se l'apporto di calcio di alcuni nutrienti non è sufficiente, si consiglia di aggiungere un supplemento di questo e di magnesio nell'acqua di irrigazione, facendo però attenzione a non farlo durante la fioritura. Un'altra possibilità è quella di utilizzare un fertilizzante a base di nitrato di calcio (con la stessa avvertenza) o di acquistarne uno che contenga solo calcio.

Tralasciando i nutrienti completi e i 'booster', puoi utilizzare anche prodotti biologici.

All'interno di questi materiali sono presenti fertilizzanti organici o fertilizzanti di fondo, con l'intento di arricchire la terra, nonché stimolanti organici, composti vitaminici, estratti di alghe o amminoacidi.

Questi ultimi non si caratterizzano per la quantità di nutrienti che contengono, ma per il loro miglioramento del metabolismo della pianta e la spinta ad assimilare i nutrienti.

Ad esempio, uno stimolatore della radice aiuta il loro sviluppo, mentre uno stimolatore di fioritura favorisce una buona formazione delle gemme.

In ogni caso, non possiamo dimenticare che si tratta di accessori.

L'uso e il dosaggio dei nutrienti dipenderanno dallo stato di vita in cui si trova la pianta.

Come regola generale, i più piccoli avranno bisogno di una dose ridotta, mentre i più grandi richiederanno una maggiore quantità di nutrienti. Se decidi di acquistare un nutriente liquido o dei "potenziatori" PK, dovresti aggiungerli nell'irrigazione uno su tre volte.

D'altra parte, gli stimolatori organici di solito contengono pochi o addirittura nessun elemento NPK, quindi possono essere inclusi in ogni irrigazione e alcuni direttamente sulle foglie, soprattutto nella fase di fioritura.

Per quanto riguarda la dose, si consiglia di iniziare sempre con un dosaggio basso e aumentare progressivamente ogni settimana , fino al massimo consigliato dal produttore.

Successivamente, è necessario ridurre progressivamente la quantità , fino a quando non si interrompe completamente l'utilizzo del prodotto. Se questo è più facile per te, puoi anche progettare un calendario settimanale per annotare le dosi di cui il ceppo ha bisogno in ogni irrigazione e non perderti. Tuttavia, la cosa più importante è prestare adeguata attenzione alle piante e controllare che, in nessun caso, soffrano di carenze o eccessi di nutrienti che rovinino il raccolto.

Puoi mescolare diverse gamme di fertilizzanti?

Puoi, anche se è meglio non mescolare marche di fertilizzanti e additivi per coltivare marijuana , poiché i prodotti della stessa gamma sono progettati per agire insieme. Cioè, non è possibile mescolare una serie di un'azienda specifica per la fioritura con una linea di un'azienda diversa per stimolare le radici, poiché potrebbe rappresentare un rischio significativo quando si tratta di duplicare i nutrienti o possibili incompatibilità tra loro. In caso di dubbio, puoi sempre verificare con i responsabili di ogni catalogo.

Puoi, anche se è meglio non mescolare marche di fertilizzanti e additivi per coltivare marijuana , poiché i prodotti della stessa gamma sono progettati per agire insieme.

Cioè, non è possibile mescolare una serie di un'azienda specifica per la fioritura con una linea di un'azienda diversa per stimolare le radici, poiché potrebbe rappresentare un rischio significativo quando si tratta di duplicare i nutrienti o possibili incompatibilità tra loro. In caso di dubbio, puoi sempre verificare con i responsabili di ogni catalogo.

Come regola generale, i prodotti biologici vanno preferibilmente conservati in frigorifero una volta aperti, in modo che non si rovinino e siano utili per qualche mese .

Nel caso dei prodotti minerali , questi possono essere conservati a temperatura ambiente per diversi anni , facendo attenzione però che non ricevano luce diretta.

Se noti che l'odore o la consistenza del prodotto è cambiato, fai attenzione! È probabilmente tossico e ha perso la sua efficienza nutrizionale, quindi è meglio buttarlo via.

Quando il terreno in un vaso ha più elementi del necessario , il livello di pH (indicatore del grado di acidità) e di sali minerali si sbilancia e le radici non assorbono adeguatamente i nutrienti. Per rimediare a ciò, è conveniente lavare le radici in modo che l'acqua porti via tutti i componenti e rimanga un substrato pulito e sano.

Il lavaggio consiste nel versare molta acqua sulle piante , in modo che il liquido penetri e pulisca gradualmente il terreno. Si consiglia di triplicare la quantità del contenitore: ad esempio, se si tratta di una pentola da 11 litri, dobbiamo utilizzare un minimo di 33 litri. I fertilizzanti e le sostanze chimiche assorbite dalle radici possono anche far sì che le cime abbiano un sapore strano o che il fumo pizzichi molto la gola. Un buon lavaggio delle radici evita queste conseguenze, che non sono nulla piacevole per il fumatore.

Con questi suggerimenti, sicuramente puoi iniziare con la nutrizione delle tue piante e arrivare a buon fine. Ricorda che la cosa più importante è mantenere l'equilibrio ed essere costantemente in sintonia con loro.

E non dimenticare di agitare sempre il prodotto prima di usarlo!